Montalto, nostro bene comune.

Supporti alla memoria

Cercati o cerca i tuoi coetanei tra queste foto e comunicaci i risultati di questo viaggio nel passato.

Un simpatico gioco per identificare dalle antiche foto amici, conoscenti, compagni di classe e di baldoria

Gemellaggio Scuole Medie Santu Lussurgiu - Montalto, 15 - 23 aprile 1989.

Valutazione attuale:  / 0

Share

Il cielo sopra Montalto

Valutazione attuale:  / 0

Share

Il paese perduto

Valutazione attuale:  / 0

Qui saranno pubblicate le ricerche sul "Paese perduto", quello dell'infanzia e dell'adolescenza, quello di chi non c'è più, delle mura e degli edifici abbattuti da una furia di modernismo sciagurato, del patrimonio artistico disperso, del nostro dialetto montaltese... Supporti alla memoria per chi ama ricordare!

Share

Leggi tutto...

Bentornati a casa!

Valutazione attuale:  / 0

Ecco lo spazio (almeno virtuale) per riunire i Marchigiani e più in particolare i Montaltesi emigrati in Italia e all'estero.

Un modo per riallacciare un rapporto più diretto con la propria terra ed uno spazio che

Share

Leggi tutto...

Nugae – Parte IV, Riflessioni e ricordi di un vecchio emigrato.

Valutazione attuale:  / 0

(Ricordi e rondini si perdono lontano.... diceva una canzone che ascoltavo da piccolo. Ricordi ne ho persi molti, data la mia età. Rondini non ne ho più viste, nel paese dove sono emigrato.)

Share

Leggi tutto...

Montaltesi ovunque lontani un clic!

Valutazione attuale:  / 0

Mi basta morire per la mia terra
ed essere in essa sepolta
e dissolvermi e svanire sotto le sue zolle, 
e rinascere come erba sul suo suolo,
o come fiore
gualcito dalla mano di un bimbo del mio paese.
Mi basta di essere in grembo alla mia terra natale, 
polvere, erba, o fiore.

Fadwa Tuqàn, poetessa palestinese

Ecco lo spazio (almeno virtuale) per riunire i Marchigiani e più in particolare i Montaltesi emigrati in Italia e all'estero.

Un modo per riallacciare un rapporto più diretto con la propria terra, la propria gente, le proprie tradizioni.

Furono in tanti quelli della mia generazione, ancora giovanissimi, ad emigrare in cerca di lavoro altrove.
Alcuni più fortunati hanno avuto la possibilità di rientrare, altri risiedono ancora fuori dove hanno messo su famiglia, costruito il loro presente, progettato il proprio futuro e quello dei propri figli... Ma la nostalgia, soprattutto coll'avanzare dell'età, diventa male sottile e cronicizzato dell'anima: un'inquietudine costante per ciò che di più sacro la propria terra d'origine rappresenta, per le sorti del proprio paese, per tutto ciò che la memoria ancora conserva gelosamente.

Share

Leggi tutto...

Situazione di Montalto e sua Origine (1)

Valutazione attuale:  / 2

nuova montalto florianiSiede Montalto in un sito eminante della Marca Anconitana in quella parte, che vien detta Presidato, distante da Fermo dodici, e da Ascoli diece miglia, in mezzo a due fiumi Aso, e Tesino, il secondo men copioso d' acque del primo, che vanno a traboccare nel Mare Adriatico; è cinto di muraglia, le quali però in maggior parte le formano l'istesse Abitazioni, che sporgono in fuori, avendo nel suo circuito diece Torrioni in proporzionata distanza con tre Porte, una verso Oriente, l'altra verso Occidente, e l’altra dalla parte di dietro del Palazzo Apostolico per comodo de' Prelati Governatori, ed anche di tutto il Popolo;

Share

Registrati per leggere il seguito...

Album vecchie cartoline di Montalto Marche

Valutazione attuale:  / 1

Share

Storia e leggenda

Valutazione attuale:  / 0

conventoLO STORICO CONVENTO DI SAN FRANCESCO
Sembra che il Convento sia stato fondato dallo stesso San Francesco nel 1215, anno della sua seconda venuta nelle Marche.

Share

Registrati per leggere il seguito...

Classi di Scuola media anno 1953

Valutazione attuale:  / 0

media53

 
Montalto delle Marche, monumento a Giuseppe Sacconi, Classi di Scuola media anno 1953

La foto è di Gastone Lupidi

Aggiornato al 28.03.2007. Ancora senza nome i numeri: 28 - 34

Share

Introduzione

Valutazione attuale:  / 0

diavoloTu qui nasute scripta destringis mea,
et hoc iocorum legere fastidis genus,
parva libellum sustine patientia,
severitatem frontis dum placo tuae.

Tu, censore maligno che mi critichi,
e non credi che sia il caso di occuparti
di un genere così poco impegnato,
sopporta questo libro ancora un po’
finché rischiarerò il tuo volto austero.

Fedro, Dalle favole

 

Share

Leggi tutto...

Presentazione di Pietro Lanciotti

Valutazione attuale:  / 0

Al viandante che si trovasse a transitare per le colline del Piceno, la caratteristica che subito lo colpisce é l’insieme di quei paesini arroccati sulle cime dei monti, quasi a voler far loro corona con le mura medioevali entro le quali custodiscono tesori incommensurabili ed inimmaginabili.

Share

Leggi tutto...

DIALETTO MONTALTESE E NOTE ESSENZIALI DI PRONUNCIA

Valutazione attuale:  / 0

Nel dialetto montaltese a volte si troncano le parole all’inizio, molto spesso alla fine e raramente all’inizio e alla fine.

Il verbo avere come ausiliare non viene mai usato ma si usa sempre quello essere.

Share

Leggi tutto...

QUATTROCELLI E BALESTRINI

Valutazione attuale:  / 0

quattrocelli-e-balestrini gEre ‘na notte calla d’estate che la luna e le stelle, quande Nannì Quattrocelli rpijave casa che ‘na tropea storica.

Tutte le piande de lu viale ere le sue e per ognuna guadagnata ere ‘na vittoria. Prima de lascia’ quella che je dave sicurezza, je ce vuli’ mezzora prima de decidese a jì virse quell’atra. 

Share

Leggi tutto...

Lavì e Taccunè

Valutazione attuale:  / 0

copertinaÈ il ricordo, il sentimento di gratitudine, il sorriso e il buon umore che si prova leggendo e rileggendo Lavì e Taccunè, i racconti burleschi in dialetto Montaltese scritti e illustrati da Renato Cacciamani, purtroppo ancora inedito.

Share

Registrati per leggere il seguito...

Renato Cacciamani Note biografiche.

Valutazione attuale:  / 0

ritratto1


Renato Cacciamani è nato a Montalto Marche il 26.08.1943; ha studiato ad Ascoli Piceno presso l'Istituto d'Arte, diplomandosi nel 1962 nella sezione Arti grafiche.

Share

Leggi tutto...

LU MAESTRO BIZZARRI

Valutazione attuale:  / 0

lu-maestro-bizzarri gTra quilli che frequendave l’osteria, ce ne stave unu che faci’ la visitina sule che la mira de fa’ la corte a Lavi’ pe’ la nipote. Ere lu maestro Bizzarri che faci’ scola a Patrigno’.

De ‘lli timbi, la persona semplice rispettave chi ere importante ( ‘nu maestro ere ‘na persona importante comme lu midiche, lu curate, lu sindache, lu marescialle, lu farmacista e lu vetrinarie).

Infatti, comme rrendrave dendr’a la candina Bizzarri, la ggende se premurave:

Share

Leggi tutto...

LU FIASCHE SENZA FUNNE

Valutazione attuale:  / 0

lu-fiasche-senza-funne gTra ‘nu scherzo e n’atru Lavi’ se spassave che ‘nu fiasche senza funne.

Comme je ccapitave ‘nu cristia’ servizievole e sempliciottu, se faci’ pija’ ‘nu fiasche d’acqua fresca loche a la fundana di fronde che la scusa che issu nen ze puti’ move. La cannella vuttave a tuttu sicchie pe’ tene’ sembre piena la vasca ddove la ggende che passave ce bbeverave li bbovi, li sumari e li cavalli.

Share

Leggi tutto...

LU PARE DI PICCIUNITTI

Valutazione attuale:  / 0

lu-pare-de-picciunitti gA Ggiggio je se puti’ tucca’ tutte mene che la furchetta. Pe’ quelle che essa rappresendave ciavi’ ‘na tenara passio’ senza vergogna. Eppure proprie loche é statu feritu vijaccamente.

Pe’ capicce meje vale la pena ‘ngumingia’ da cape: Ggiggio se vandave d’avecce ‘na coppia de picciunitti grassi comme le papere e che ‘spettave la festa justa pe’ pappasseli sulu sulittu.

Share

Leggi tutto...

LA CIVETTA A LA GGIUDIA

Valutazione attuale:  / 0

la-civetta-a-la-ggiudia gS'ere 'ccurciatu de statura

pe' quella vecchia età caina,
ma prondo a da' 'na frecatura
e bbirbu comme 'na faina.

Fra tande e belle frecature
de rriccamata fandasia,
la ppiù puzzona, dillu pure,
é la civetta a la ggiudia.

Share

Leggi tutto...

SOR AMEDE’ E L’UFFICIALE CANADESE

Valutazione attuale:  / 1

sor-amede-e-lufficiale-caSott’a lu periodo dell’occupazio’, a Mundate c’é sbarcate li soldati de tutte le razze e, tra quisti, pure quilli canadesi.

‘Nu certo Sor Amede’, persunetta rcapata che ciavì le terre, che li canadesi ere ‘vvizzu a facce scambjitti che se faci’ bbe’ a lore nen faci’ male a nisciuna. Se nen ge fusse statu ‘stu via vai de robba e ognuno se fusse tenute le cose sue, ne le sarri’ certe pijate la povera ggende che de ‘lli timbi nen ciavi’ manghe l’ ucchi pe’ piagne.

Share

Leggi tutto...

IV Novembre: le celebrazioni a Cagliari

Valutazione attuale:  / 0

Share

Morire due volte

Valutazione attuale:  / 0

DEDICATO A TUTTI I RAGAZZI ANDATI VIA TROPPO PRESTO

Share

MONUMENTI AI CADUTI DI MONTALTO - PATRIGNONE - PORCHIA

Valutazione attuale:  / 0

Clicca sulle immagini

montalto-m  monumento patrignone  7     monumento caduti guerra  

Share

IV Novembre Piceno

Valutazione attuale:  / 1

Share

Corale Santa Maria in Viminatu, La leggenda del Piave

Valutazione attuale:  / 0

Share

Progetto memoria

Valutazione attuale:  / 0

angelogA egregie cose il forte animo accendono l'urne dei forti...
(Foscolo, Dei Sepolcri)

Da qualche tempo siamo impegnati nel Progetto Memoria destinato a documentare la storia delle nostre famiglie che non hanno mai dimenticato i propri figli caduti a causa delle follie umane come la guerra, le morti bianche sul lavoro, le sciagure annunciate.

Share

Leggi tutto...

Cimiteri virtuali

Valutazione attuale:  / 0

crocifisso ... Non vive ei forse anche sotterra, quando
gli sarà muta l'armonia del giorno, 
se può destarla con soavi cure
nella mente de' suoi? 
Celeste è questa
 corrispondenza d'amorosi sensi... 
(Foscolo, Dei Sepolcri)

Share

Vittorio Vittori

Valutazione attuale:  / 0

VITTORI VITTORIO

fu Antonio e fu Angelici Teresa, nato a Montalto Marche il 29 novembre 1888, caporal maggiore nell'88° Rgt. Ftr., 283^ Compagnia Mitraglieri.

Prese parte alla guerra del 1915-1918 e cadde a Plava il 4 giugno 1927, alle ore 17, in seguito a ferita da scheggia di granata al braccio, con frattura dell'omero penetrante al torace.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Fu sepolto a Plava, nel cimitero verso Zagora, sulla riva sinistra dell'Isonzo.

Lasciava la moglie Amadio Quirina, il figlio nascituro Vittorio, la madre ed i fratelli Quirino, Daniele, Carlo e la sorella Giovanna.

Share

Vitangeli Nazzareno

Valutazione attuale:  / 0

Vitangeli Nazzareno

fu Angelo e fu Stoppo Antonia, nato a Montalto Marche il 26 agosto 1897.

Soldato nel 7° Rgt. Cacciatori Alpini Italiani, partecipò alla guerra 1915-1918 sul suolo francese e morì a Rennes (Francia) il 9 maggio 1919. Lasciava i genitori e il fratello Mariano.

fu Angelo e fu Stoppo Antonia, nato a Montalto Marche il 26 agosto 1897.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Soldato nel 7° Rgt. Cacciatori Alpini Italiani, partecipò alla guerra 1915-1918 sul suolo francese e morì a Rennes (Francia) il 9 maggio 1919. Lasciava i genitori e il fratello Mariano.

Share

Villa Ernesto

Valutazione attuale:  / 0

VILLA ERNESTO

fu Antonio e fu Catalini Anna Maria, nato a Montedinove il 15 dicembre 1896.

Soldato nella 1^ guerra mondiale, morì a Montalto il 16 luglio 1921 per tubercolosi polmonare contratta durante la guerra.

Lasciava i genitori, le sorelle Laura, Blandina, Assunta ed i fratelli Domenico, Francesco, Nazzareno e Pasquale.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Spurio Polini Francesco

Valutazione attuale:  / 0

SPURIO POLINI FRANCESCO

fu Filippo — Nacque a Montalto il 4.7.1897. Soldato dell'87° Rgt. Fanteria, morì il 17.3.1918 nell'ospedale di riserva II di Ungrak (Ungheria) — evidentemente come prigioniero — per tubercolosi polmonare contratta in guerra.

Lasciava i genitori e le sorelle Agostina e Domenica.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Simonella Alessandro

Valutazione attuale:  / 0

SIMONELLA ALESSANDRO

di Giovanni — Nacque a Montalto il 26.9.1916. Soldato nell'84° Rgt. Fanteria, Compagnia mortai da 81, morì il 24.3.1941 nell'infermeria del 3° Btg. CC.NN. (porv. da quota 1327) per ferita alla testa da scheggia di granata e fu sepolto nel Cimitero di Trebinje (Albania).

Lasciava la madre, i fratelli Germano e Marino e la sorella Adelina.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Rastelli Sesto

Valutazione attuale:  / 0

RASTELLI SESTO

fu Filippo e fu Vagni Palma Maria, nato a Montalto il 4 giugno 1897. Soldato nel 209° Rgt. Fanteria, partecipò alla 1^ guerra mondiale e cadde a Gaggio (frazione del Comune di Marcon in provincia di Venezia) il 3 luglio 1918 in seguito a ferita al cranio da scheggia di granata.

Fu sepolto a Gaggio.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Lasciava i genitori, le sorelle Pierina e Assunta e il fratello Quirino.

Share

Rastelli Lorenzo

Valutazione attuale:  / 0

RASTELLI LORENZO

fu Angelo - Soldato del 7° Fanteria, nacque a Montalto il 30 aprile 1898 e morì per causa di guerra l'8 dicembre 1918, alle ore 18, nell'Ospedale da campo 83, sito in Via Rizzarda di Vittorio Veneto. Lasciava il padre.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Spinelli Nicola

Valutazione attuale:  / 0

NICOLA SPINELLI

Non abbiamo dimenticato il proposito di ricordare ai lettori i numerosi concittadini Caduti per la Patria in tutte le guerre. Eccoci in questa settimana a rievocare la fulgida figura del Capitano Pilota NICOLA SPINELLI, valoroso ufficiale e coraggioso combattente.

Share

Leggi tutto...

Mercuri Marino

Valutazione attuale:  / 0

MERCURI MARINO


fu Francesco e fu Censori Filomena, nato a Montefalcone Appennino il 12 novembre 1892. Caporale nel 15° Rgt. Fanteria, 9^ Compagnia, cadde su suolo francese il 15 luglio 1918 e tu sepolto a Bois de Petit Camp.

Lasciava i genitori, la sorella Elisa ed i fratelli Giovanni, Michelangelo, Nazareno, Achille, Antonio, Giulio, Enrico, Benedetto e Pasquale.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Marota Nicola

Valutazione attuale:  / 0

MAROTA NICOLA

fu Agostino— Nacque a Montalto il 19.11.1881 — Soldato nel 269° Regg. Fanteria, 3^ Compagnia fu fatto prigioniero e inviato a Neubeilenback, dove morì alle ore 4 antimeridiane del 7.2.1918.

Era emigrato a Castignano fin dal gennaio 1908, dove si era sposato con D'Angeli Gabriella.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Marinucci Benedetto

Valutazione attuale:  / 0

MARINUCCI BENEDETTO

fu Pietro - Nacque a Montalto il 7.2.1882.

Partecipò come soldato alla guerra 1915 - 18 e morì in prigionia per broncopolmonite il 18 marzo 1918 (non abbiamo potuto accertare la località).

Lasciava i genitori.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Mariani Adamo

Valutazione attuale:  / 0

MARIANI ADAMO

fu Francesco e fu Angelici Giovanna, nato a Montalto il 22 febbraio 1893.

Partecipò col grado di Caporale alla guerra 1915-18 e morì il 6 luglio 1916 per ferite riportate in combattimento.

Lasciava il padre ed i fratelli Federico e Mariano.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Marchionni Vincenzo

Valutazione attuale:  / 0

marchionni vincenzoMarchionni Vincenzo di Vito

di anni 21, da Montalto Marche (Ascoli Piceno)
Giovane fascista

Caduto sul fronte greco-albanese il 27 marzo 1941-XIX

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Marchionni Giulio

Valutazione attuale:  / 0

MARCHIONNI GIULIO

fu Francesco — Nacque a Montalto il 29 aprile 1899. Partecipò come soldato alla guerra 1915-18 e morì per causa di guerra nell'Ospedale Psichiatrico Provinciale di Sebenico in Dalmazia il 3 marzo 1919, non ancora ventenne. Lasciava i genitori, i fratelli Enrico ed Emidio e le sorelle Laurina e Argentina.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Maoloni Emidio

Valutazione attuale:  / 0

MAOLONI EMIDIO

fu Pasquale e fu Caiani Serafina, nato a Rotella il 6.7.1881, morto in prigionia il 27.5.1918.

Lasciava la moglie Mazzoni Anna ed i figli Maria, Serafina e Pasquale.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Malavolta Nicola

Valutazione attuale:  / 0

MALAVOLTA NICOLA

fu Pietro - Nacque a Castignano il 2.3.1891. Soldato nella 1^ guerra mondiale, cadde prigioniero e morì in prigionia il 31.3.1918.

Lasciava i genitori, il fratello Pierino e le sorelle Domenica e Caterina.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Gregori Giuseppe

Valutazione attuale:  / 0

Gregori Giuseppe

fu Giovanni e fu D'Angelo Anna, nato in Offida il 9 dicembre 1871, morto in guerra il 29 maggio 1917.

Lasciava la moglie Cocci Maria, i figli Quintilio, Lillo e Fortunata, i genitori ed i fratelli Nazzareno, Silvio, Feliciantonio e Giulio.
lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Gobbi Sante

Valutazione attuale:  / 0

GOBBI SANTE

fu Pio Maria — Soldato nella 1^ guerra mondiale — Nacque a Montalto il 22.3.1881 e morì il 6.3.1918 in Austria, nell'Ospedale di Dorna Watre per dissenteria, evidentemente per causa di guerra. Fu sepolto nel cimitero militare di quella località.

Lasciava la moglie Egidi Leonilde, ed i figli Giuseppe, Maria e Agostina.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Giuliani Elpidio

Valutazione attuale:  / 0

GIULIANI ELPIDIO

fu Giovanni — Nacque a Venarotta il 29 novembre 1909. Si trasferì con la famiglia paterna prima a Montedinove e poi a Montalto nel 1926. Prestò servizio militare di leva nel 14° Regg. Fanteria. Scoppiata la 2^ guerra mondiale, fu inviato in Africa Settentrionale col 110° Batt. Camicie Nere; tornato in Italia in seguito a smobilitazione, fu nuovamente richiamato ed inviato sul fronte albanese con la 105^ Legione, 110^ Compagnia Mitraglieri. Partecipo al fatto d'armi di quota 708, dove fu gravemente ferito. Mori l'8 febbraio 1941 e fu sepolto nel Cimitero di guerra a fondo valle di quota 708.

Lasciava il padre e il fratello Marco.

 

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Garbati Vincenzo

Valutazione attuale:  / 0

GARBATI VINCENZO

fu Francesco e fu Egidi Maria, nato a Montalto il 17 maggio 1880.

Partecipò alla guerra 1915-18 e morì in prigionia il 14 giugno 1918.

Lasciava la moglie Merlonghi Maria ed i figli Giovanni, Giulia, Settimio e Achille.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Garbati Luigi

Valutazione attuale:  / 1

zio luigi

Luigi Garbati - Soldato

Garbati Luigi, fu Nazzareno e Natalina Merlonghi.

Nacque a Montalto il 25.11.1919. Soldato nella 2^ guerra mondiale morì il 03.03.1942 per causa di guerra poco più che ventiduenne nell'Ospedale da Campo 203 a Sassari in seguito a laringite tubercolare.
candl

Share

Leggi tutto...

Fabrizi Pietro

Valutazione attuale:  / 0

FABRIZI PIETRO fu Salvatore e fu D'Emidi Luigia, nato in Offida il 31 gennaio 1885.

Soldato nella guerra mondiale 1915-1918, morì il 28 giugno 1916 in seguito ad azione nemica con gas asfissianti.

Lasciava la moglie Damiani Annunziata, i figli Emesto, Dorina e Colombina, la madre, i fratelli Sante e Pio, le sorelle Domenica e Giuseppina.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

D'Ercole Armando

Valutazione attuale:  / 0

D'ERCOLE ARMANDO di Enrico e di Simonetti Teresa, nato a Montalto il 22 maggio 1922.

Soldato nella 2^ guerra mondiale moriva a Caronia (Messina) il 15 luglio 1943 in seguito a ferite riportate in combattimento.

Lasciava i genitori, la sorella Felicia ed i fratelli Quintilio e Vittorio.

lenti

RICERCHE IN CORSO

Se hai altre notizie contattaci

Share

Sottocategorie

JoomSpirit