Montalto, nostro bene comune.

Nuovo Teatro Comunale di Montalto, Cinque petali e un delitto di Franco Emidi

Valutazione attuale:  / 3

presentazione1Ieri sera al Nuovo Teatro Comunale di Montalto il numeroso pubblico presente ha avuto modo di trascorrere una bella serata di cultura e solidarietà con la presentazione del romanzo storico Cinque petali e un delitto di Franco Emidi, alla sua seconda fatica come romanziere.

Un nuovo e concreto aiuto che l'Autore, non nuovo ad iniziative filantropiche di questo genere, finalizza per l'ampliamento e l'attivazione del Servizio di Cardiochirurgia infantile presso lo Zambian-Italian Orthopaedic Hospital (Repubblica dello Zambia) che si prende cura dei bambini con disabilità fisiche, e di cui è promotore il dott. Emidio Grisostomi di Fermo.

La serata è iniziata con la lettura di alcuni brani del Romanzo a cui è seguito l'intervento di Emidi il quale ha condotto la numerosa e interessata platea nel Piceno di fine '500 dove Montalto rivestiva un ruolo di grande importanza come Sede del Presidato Sistino che comprendeva, tra le altre città e terre, anche Foce di Montemonaco tra i Monti Sibillini, dove il fiume Aso inizia il suo percorso e accarezzando ciottoli, terra marnosa e vallate, va a finire nel Mare Adriatico.

E se Emidi ci ha fatto entrare nella cruda realtà di una vita fatta di sentimenti veri ma anche violenze e privazioni, la Dott. Olimpia Gobbi, che è successivamente intervenuta, ha trattato il periodo storico in cui si ambienta il romanzo, un periodo in cui finisce per sempre la grande democrazia Comunale e inizia quella chiusura di ceto e quell'accentramento di potere che, se ha dato lustro e prestigio alla città di Montalto, ha costutito di contro per la nazione una sorta di impedimento alla democrazia, periodo superato solo in tempi recentissimi, con la Liberazione.

presentazioneL'interessante intervento della Gobbi si è concluso con una riflessione molto realistica sul momento storico che viviamo nel quale si scorge un preoccupante allentamento della Democrazia partecipativa.

Corsi e ricorsi storici... all'interno del restaurato Teatro prima Cinema Italia e più anticamente ancora Chiesa Medioevale di S. Maria ad Collem, prima Cattedrale della giovane Diocesi di Montalto, creata dal concittadino Sisto V.

Un applauditissimo concerto di pianoforte, clarinetto, violino e trombone ha concluso la serata.

Share

JoomSpirit